La tua casa è stata pignorata e vuoi sapere se si può ancora bloccare il pignoramento? Non sai bene cosa fare?

Ho buone notizie per te, c’è una possibilità!

Casa pignorata

                   Casa pignorata

In questo articolo ti spiego cosa puoi fare se la tua casa è stata pignorata e verrà messa in vendita all’asta e come puoi bloccare il pignoramento vendendo prima l’immobile (invece di vederlo “svenduto” all’asta).

Spesso chi subisce un pignoramento si ritrova ad affrontare una situazione che non riesce a gestire, anche perché tante volte viene consigliato male, addirittura da avvocati (quante ne ho sentite!).

Quindi alla fine perde la casa e si ritrova anche indebitato: per questo motivo oggi voglio fare chiarezza sull’argomento e darti uno spunto pratico su quello che puoi fare.

Andiamo quindi a vedere cos’è un pignoramento e come affrontarlo.

IMPORTANTE: se la tua casa non è ancora stata pignorata, ma hai smesso di pagare da un po’ le rate del mutuo, ti invito a leggere questo mio articolo dedicato.

Cosa vuol dire che la casa è pignorata? Ora che succede?

Prima di rispondere a queste domande, capiamo cosa significa che la casa è stata pignorata, attraverso la definizione di pignoramento:

  • è quell’atto, previsto dall’articolo 492 del Codice di Procedura Civile, con cui ha inizio l’espropriazione forzata da parte del creditore. Attraverso il pignoramento si vincolano i beni del debitore, sottraendoli alla sua disponibilità in modo che non possa alienarli. 

Se hai letto l’articolo che ti ho appena indicato, probabilmente la tua espressione sarà questa:

Casa pignorata, cosa significa?

Casa pignorata, cosa significa?

Ma che lingua è? Legalese?

Nessun problema, ti spiego in parole semplici, con un esempio, in cosa consiste il pignoramento immobiliare:

  • acquisto casa con un mutuo di 100.000 euro, quindi contraggo un debito con la banca, che chiameremo creditore;
  • ad un certo punto, in un momento di difficoltà economica (ho perso il lavoro o mi hanno cambiato il contratto da tempo pieno a part-time), smetto di pagare le rate del mutuo;
  • il creditore inizia ad inviare raccomandate con solleciti di pagamento e, se continuo a non pagare le rate, il creditore avvierà la procedura per il recupero del suo credito (il pignoramento immobiliare), che in questo caso effettuerà con la vendita forzata dell’immobile all’asta.

Dunque una casa pignorata non è più nella disponibilità del proprietario.

Sulla carta continui ad essere tu il proprietario, ma nella realtà dei fatti non potrai vendere la casa ad un’altra persona senza il consenso del creditore, infatti nessun notaio potrà trasferire la proprietà in quanto esiste un pignoramento su quell’immobile. 

Dunque cosa succede?

Una volta che la casa è pignorata, se non si riesce a bloccare il pignoramento (che tra l’altro può durare vari anni) l’unico esito sarà quello della vendita forzata, cioè contro la tua volontà.

In pratica il Tribunale metterà in vendita la tua casa, pubblicizzandola su uno o più portali accessibili a tutti, così che chiunque sia interessato a comprarla potrà presentare un’offerta di acquisto (ti invito a leggere questo mio articolo se vuoi saperne di più).

Le persone interessate avranno il diritto di entrare dentro casa e vederla, anche se ci abiti ancora tu con la tua famiglia, accompagnati ovviamente da un custode giudiziario nominato dal tribunale.

Il giorno della vendita, colui che effettua la proposta di acquisto più alta, si aggiudica l’immobile e, dopo poco tempo, il Tribunale trasferisce la proprietà a questa persona, attraverso il decreto di trasferimento.

Il Tribunale ordina la liberazione della casa, ovvero ti obbliga ad andartene e, se non lo fai spontaneamente, allora procederà alla liberazione forzata, il così detto sfratto.

Cioè mi stai dicendo che mi buttano fuori dalla mia casa?

Purtroppo sì, anche perché una volta che la casa è pignorata e se non sei riuscito a bloccare il pignoramento, non sarà più casa tua, in quanto ci sarà un nuovo proprietario.

Immagina la scena: arriva qualcuno un giorno a dirti che devi andare via perché la casa è stata venduta, tu non ne vuoi sapere, e dopo un po’ ritorna lì con le forze dell’ordine, vigili del fuoco, ambulanza, un intero corteo!

Ti sbattono praticamente fuori casa, in pieno giorno sotto gli occhi di tutti, e tu devi trovarti in fretta e furia un altro posto dove stare. Riesci a visualizzare la scena?

Oppure decidi di andare via spontaneamente, ma devi sapere che, se il ricavato della vendita non dovesse essere sufficiente a saldare il tuo debito, il creditore potrà sempre richiedere il pagamento di quanto dovuto.

Che cosa significa? Che resti indebitato per molto tempo, segnalato nella centrale rischi come cattivo pagatore (quindi senza poter accedere a nessun finanziamento o prestito in futuro), e impedendoti di vivere serenamente.

Immagina di non poter più vivere sereno perché potrebbero pignorarti lo stipendio, la pensione, l’automobile, oppure potrebbero rivalersi su un eventuale garante… Capisci perché dobbiamo intervenire prima?

Mi rendo conto che tutto questo può spaventare, ma c’è una buona notizia:

  • Sapevi che, anche se la casa è pignorata, puoi venderla prima e bloccare il pignoramento, interrompere la vendita all’asta, saldare i tuoi debiti e uscire completamente “pulito” da questa situazione?
  • Sai che potresti addirittura ottenere un guadagno economico per permetterti di ricominciare una vita serena?
  • Vorresti sapere come fare?

Allora non ti resta altro che cliccare sul pulsante in basso e compilare il formulario per la verifica della fattibilità.

Ti ricontatterò io direttamente per valutare insieme, in maniera del tutto gratuita, la tua situazione.

P.S.: Non attendere troppo, in questi casi anche un solo giorno può fare la differenza!

Ti aspetto.

Vincenzo Alfano

[mc4wp_form id=”2520″]